Instagram per Strutture turistiche

Vivi di turismo? Ecco come sfruttare Instagram per la tua struttura ricettiva!

Se hai un Hotel, un B&B o un ristorante scopri come un Social media manager promuove una struttura turistica su Instagram!

Prima di tutto iniziamo col chiarire perché è un bene utilizzare Instagram per gli hotel e le strutture ricettive in genere. Non solo perché parliamo del 3° social media più diffuso, subito dopo dopo Facebook e YouTube, ma anche per i seguenti vantaggi:

  1. È un social network diffusissimo nel settore dell’hospitality per incrementare la fama di destinazioni e strutture ricettive;
  2. Instagram consente di condividere foto e video, contenuti che hanno un enorme impatto sull’immaginazione, e se sono di qualità possono regalarti il successo;
  3. Ad oggi, offre ancora una certa visibilità senza necessità di sponsorizzazioni.

Come creare un buon account Instagram del tuo Hotel

Se non hai ancora un account business, ma un profilo personale, vai tra le Impostazioni e poi “Passa a un account aziendale”, è sempre gratuito. Lo consiglio vivamente poiché soltanto se hai un profilo business puoi accedere agli insights e a molte altre funzioni.

L’immagine del profilo deve essere il logo del tuo Hotel o B&B. Poi, come user scegli sempre il nome della struttura ricettiva, accompagnato da termini come “hotel”, “camping”, “b&b”, in caso di omonimie, puoi aggiungere il luogo dove questa si trova “HotelXXXNapoli, “B&BXXXRoma”. Evita user troppo lunghi, complicati o comunque differenti da quelli presenti sugli altri social media.

Molto importante è la bio di Instagram: bisogna inserire le informazioni fondamentali. Descrivi brevemente chi/cosa sei e aggiungi qualche parola che comunichi una tua peculiarità di valore capace di attirare la curiosità dei potenziali clienti. Inserisci poi anche l’hashtag ufficiale del tuo albergo. L’hashtag #, come anche il tag @, all’interno nella bio ora sono cliccabili, e possono diventare strumenti molto efficaci. Per esempio, se il tuo un hotel ha come punto di forza il servizio ristorante, inserisci il tag che rimanda al profilo dello chef.

Per quanto riguarda le immagini da condividere, devono essere sicuramente di buona qualità. Se vuoi migliorarle, puoi anche sfruttare i filtri.Ma non esagerare con gli effetti poco realistici. Pubblica foto su:

  • il meglio della struttura;
  • servizi proposti da mettere in evidenza;
  • colazioni, aperitivi, pasti serviti;
  • la zona in cui si trova il tuo albergo e le possibili esperienze da fare in ambito cultura, sport e food.

Cosa sono gli UGC?

Conosci gli user generated content? Si tratta dei contenuti relativi alla tua struttura condivisi direttamente dai tuoi clienti sui loro profili personali. Sono davvero efficaci poiché gli UGC sono sempre spontanei e reali, e funzionano come fossero delle recensioni. Conviene ricondividere i post più belli tramite app come Repost, il migliore, oppure puoi utilizzare FastSave for Instagram, Downloadgram e Inst Download – Video & Photo, che ti permetteranno di scaricare foto e video direttamente da Instagram. Ma taggate sempre la persona che ha pubblicato per prima il contenuto, ringraziandola!

Naturalmente è consigliatissimo pubblicare ogni tanto delle Storie, durano 24 ore, ma adesso le migliori si possono anche mettere in evidenza sul proprio profilo, in modo da conservarle a tempo indeterminato. Grazie alle Stories hai la possibilità di fare delle Dirette, oppure creare delle rubriche su camere, servizi particolari, colazioni,  eventi, ecc. Inoltre, è fondamentale usare i tag di geolocalizzazione, che creano senz’altro una maggiore interazione!

In conclusione, ecco elencati alcuni tips sull’utilizzo degli hashtag:

  • usane un buon numero ma senza esagerare (il limite massimo è di 30 ma l’ideale è inserire tra i 15 e i 20 hashtag);
  • utilizza hashtag sempre pertinenti;
  • dai un’occhiata a quali vengono inseriti dai tuoi competitor;
  • usa hashtag diversi per ogni post;
  • creane uno con il nome della tua struttura (#NomeHotel).

 

Vuoi una consulenza o ti serve un Social media manager che si occupi dei tuoi account? Contattami!

Le 7 strategie infallibili per promuovere bar e ristoranti!

Hai una pizzeria, un ristorante, un bar o un agriturismo?

La promozione che avevi sempre utilizzato finora non produce i risultati di una volta? Non sai da dove cominciare per dare vita alla tua presenza sul web?

Bisogna rimediare!

Il marketing progredisce nel tempo e restare al passo è fondamentale, anzi, è una vera opportunità! Se i tuoi concorrenti si sono guardati intorno e hanno deciso di affidare il loro marketing online a dei professionisti, forse dovresti iniziare a pensarci anche tu! Ci sono tante cose da fare e lavorare quotidianamente sul web non è facile, specie se si hanno altre attività da seguire…

Cosa fare?

Ad ogni modo ecco le 7 strategie di base, indispensabili per la tua presenza sul web:

  1. La tua attività deve apparire all’interno di Google Maps, deve avere una pagina su Google Local.
  2. Hai bisogno di un sito web. Non uno di quelli vecchi, in flash. Il sito deve essere gradevole all’aspetto ma non è l’unica cosa di cui tenere conto. L’utente che va sul tuo sito vuole sapere in sostanza 3 cose: dove ti trovi, il menu e i prezzi. Anche l’inserimento di foto che presentano il locale e i piatti proposti sono un’ottima idea. Ovviamente le foto devono essere professionali!
  3. Devi avere una presenza attiva su Tripadvisor. È bene dare il maggior numero di informazioni, gli orari, inserire foto, notizie, ecc. Rispondi sempre alle recensioni.
  4. Bisogna avere la pagina Facebook. Attenzione, ho detto “pagina” e non “Profilo”. Le persone prediligono i locali che possono trovare sul web e sui social. Grazie alla presenza su Facebook, il tuo ristorante ha possibilità di apparire nelle ricerche e potrai richiamare i tuoi più fedeli clienti. Nota importante: su Facebook devi informare e divertire più che vendere!
  5. Utilizza Instagram. Condividi foto del tuo bar o ristorante e delle portate migliori. Ti troverai sulla timeline dei clienti. Puoi anche ri-postare foto scattate al tuo locale dai clienti stessi. Ma non pubblicare foto personali!
  6. Si tratta di un impegno continuo, non saltuario, proprio come lo sono tutte le altre attività che svolgi.
  7. Ogni tanto affidati agli annunci pubblicitari. In questo modo, con non troppi soldi, potrai superare buona parte dei tuoi competitor che non hanno la volontà o la possibilità di scegliere strategie simili. Pubblicizza il locale, o magari un evento, mostrandoti a chi è vicino a te, grazie al targeting geografico.