Instagram per Strutture turistiche

Vivi di turismo? Ecco come sfruttare Instagram per la tua struttura ricettiva!

Se hai un Hotel, un B&B o un ristorante scopri come un Social media manager promuove una struttura turistica su Instagram!

Prima di tutto iniziamo col chiarire perché è un bene utilizzare Instagram per gli hotel e le strutture ricettive in genere. Non solo perché parliamo del 3° social media più diffuso, subito dopo dopo Facebook e YouTube, ma anche per i seguenti vantaggi:

  1. È un social network diffusissimo nel settore dell’hospitality per incrementare la fama di destinazioni e strutture ricettive;
  2. Instagram consente di condividere foto e video, contenuti che hanno un enorme impatto sull’immaginazione, e se sono di qualità possono regalarti il successo;
  3. Ad oggi, offre ancora una certa visibilità senza necessità di sponsorizzazioni.

Come creare un buon account Instagram del tuo Hotel

Se non hai ancora un account business, ma un profilo personale, vai tra le Impostazioni e poi “Passa a un account aziendale”, è sempre gratuito. Lo consiglio vivamente poiché soltanto se hai un profilo business puoi accedere agli insights e a molte altre funzioni.

L’immagine del profilo deve essere il logo del tuo Hotel o B&B. Poi, come user scegli sempre il nome della struttura ricettiva, accompagnato da termini come “hotel”, “camping”, “b&b”, in caso di omonimie, puoi aggiungere il luogo dove questa si trova “HotelXXXNapoli, “B&BXXXRoma”. Evita user troppo lunghi, complicati o comunque differenti da quelli presenti sugli altri social media.

Molto importante è la bio di Instagram: bisogna inserire le informazioni fondamentali. Descrivi brevemente chi/cosa sei e aggiungi qualche parola che comunichi una tua peculiarità di valore capace di attirare la curiosità dei potenziali clienti. Inserisci poi anche l’hashtag ufficiale del tuo albergo. L’hashtag #, come anche il tag @, all’interno nella bio ora sono cliccabili, e possono diventare strumenti molto efficaci. Per esempio, se il tuo un hotel ha come punto di forza il servizio ristorante, inserisci il tag che rimanda al profilo dello chef.

Per quanto riguarda le immagini da condividere, devono essere sicuramente di buona qualità. Se vuoi migliorarle, puoi anche sfruttare i filtri.Ma non esagerare con gli effetti poco realistici. Pubblica foto su:

  • il meglio della struttura;
  • servizi proposti da mettere in evidenza;
  • colazioni, aperitivi, pasti serviti;
  • la zona in cui si trova il tuo albergo e le possibili esperienze da fare in ambito cultura, sport e food.

Cosa sono gli UGC?

Conosci gli user generated content? Si tratta dei contenuti relativi alla tua struttura condivisi direttamente dai tuoi clienti sui loro profili personali. Sono davvero efficaci poiché gli UGC sono sempre spontanei e reali, e funzionano come fossero delle recensioni. Conviene ricondividere i post più belli tramite app come Repost, il migliore, oppure puoi utilizzare FastSave for Instagram, Downloadgram e Inst Download – Video & Photo, che ti permetteranno di scaricare foto e video direttamente da Instagram. Ma taggate sempre la persona che ha pubblicato per prima il contenuto, ringraziandola!

Naturalmente è consigliatissimo pubblicare ogni tanto delle Storie, durano 24 ore, ma adesso le migliori si possono anche mettere in evidenza sul proprio profilo, in modo da conservarle a tempo indeterminato. Grazie alle Stories hai la possibilità di fare delle Dirette, oppure creare delle rubriche su camere, servizi particolari, colazioni,  eventi, ecc. Inoltre, è fondamentale usare i tag di geolocalizzazione, che creano senz’altro una maggiore interazione!

In conclusione, ecco elencati alcuni tips sull’utilizzo degli hashtag:

  • usane un buon numero ma senza esagerare (il limite massimo è di 30 ma l’ideale è inserire tra i 15 e i 20 hashtag);
  • utilizza hashtag sempre pertinenti;
  • dai un’occhiata a quali vengono inseriti dai tuoi competitor;
  • usa hashtag diversi per ogni post;
  • creane uno con il nome della tua struttura (#NomeHotel).

 

Vuoi una consulenza o ti serve un Social media manager che si occupi dei tuoi account? Contattami!

Social media marketing per le attività turistiche

Quanto è importante oggi fare social media marketing nel settore turistico?

Oggi il turismo e le abitudini dei turisti sono cambiate profondamente: diciamo la verità, ormai si fa la valigia verificando il meteo sul web e si sceglie l’Hotel da prenotare su Google.

Oggi bisogna partire da questo presupposto: ormai i turisti ricercano le informazioni sul web, organizzano e prenotano i viaggi, coinvolgono anche i loro amici e alla fine scrivono recensioni sulla vacanza fatta.

In un mondo come questo, coloro che operano nel settore turistico non possono più trascurare la loro presenza sui social media. Per chi possiede un Hotel, un B&B, un’agenzia di viaggi o anche solo un locale sulla spiaggia e non ha ancora fatto il suo ingresso sui social… è giunto decisamente il momento!

In questi ultimi 6 anni la ricerca su Google “hotel + città” è precipitata del 70% poiché gli utenti oggi preferiscono cercare hotel o B&B su siti come TripAdvisor, Expedia, Booking.com, Kayak, blog del settore e naturalmente anche sui Social Media.

Possiamo dire con certezza che ormai non essere presente sui social media costa di più che esserci! Però bisogna aggiungere che iscriversi su di una piattaforma, creare una pagina e pubblicare una tantum qualche post a caso non è il modo giusto di essere presenti sul web…

Come sfruttare il social media marketing turistico

Il social media marketing turistico deve essere utilizzato per comunicare in maniera “ammaliante” e chiara le offerte stagionali, le caratteristiche della vacanza offerta, gli eventuali sconti (coupon, offerte speciali) magari riservati a coloro che prenotano dai social media o dal sito. Idee di questo tipo sono molto valide, come anche pianificare dei concorsi: ad esempio sui social network si possono organizzare dei contest fotografici e si decide che le 3 foto  (o selfie) più votate vincono uno sconto per un soggiorno o un volo!

Contenuti (User Generated Content) riguardanti il turismo vengono pubblicati e condivisi ogni giorno, tra milioni di utenti in tutto il globo, sui principali social network, specialmente su Facebook e Instagram, e questi contenuti influenzano le decisioni degli utenti sia sulla meta da scegliere, che sugli hotel o i voli.

Far parte di queste attività è lo scopo di una strategia di social media marketing che cerca di:

  • ampliare il traffico al sito e il numero di visitatori della struttura
  • tenere sotto controllo la propria reputazione sul web
  • intercettare in tempo le critiche
  • valutare e monitorare il sentiment
  • perfezionare i servizi e le offerte
  • usare i social per le prenotazioni dirette o anche per il customer service

Per far sì che l’attività di social media marketing in questo settore sia davvero efficace e coinvolgente è necessario dare vita ad una strategia di social media marketing pensata ad hoc, fondata sui punti di forza e sulle caratteristiche principali della struttura o attività da promuovere.