Perché e come creare una pagina aziendale su Linkedin

Linkedin: 6 consigli utili per aziende e professionisti

Avere una pagina LinkedIn aziendale è senz’altro utile per diverse ragioni. Ti consente di comunicare a clienti, dipendenti e collaboratori la mission e le novità della tua azienda, pubblicizzare nuovi servizi e/o prodotti, ampliare la tua rete di contatti, reclutare personale tramite l’opzione “Offerte di Lavoro” ed in sostanza curare la propria brand awareness. Una pagina aziendale Linkedin serve per dare vita ad un’immagine professionale per la tua azienda, soprattutto se la aggiorni con contenuti interessanti.

Come creare una pagina aziendale Linkedin?

Prima di tutto, i requisiti per poter aprire una pagina aziendale sono i seguenti:

  • bisogna avere un profilo personale
  • il profilo deve essere stato creato almeno sette giorni prima
  • l’efficacia del tuo profilo deve essere valutata da Linkedin almeno intermedia o massima.
  • il profilo deve avere già vari collegamenti
  • la persona che apre la pagina deve affermare di essere un attuale dipendente dell’azienda
  • si deve disporre di un indirizzo email aziendale (come ad esempio. account@miaazienda.it) unico e già confermato sul proprio account LinkedIn.

Ecco come procedere per la creazione della pagina:

  • Cliccare su “Aziende” nella parte superiore dell’home page.
  • Cliccare sul link “Aggiungi un’azienda” nell’area in alto a destra della pagina.
  • Inserire il nome della tua azienda e la tua email di lavoro.
  • Cliccare su “Continua” e inserire le informazioni relative alla tua azienda.
  • Un messaggio sarà inviato all’indirizzo email fornito da te. Seguire le istruzioni all’interno del messaggio per confermare l’indirizzo email e utilizzare le istruzioni per poi aggiungere la pagina aziendale.

La pagina LinkedIn deve essere considerata un vero e proprio supplemento al tuo sito: si tratta infatti di un importante strumento per generare traffico verso il sito web aziendale. Essendo poi un social network, LinkedIn consente di creare connessioni che portano a lavoro, pubblicità e diversi altri vantaggi di business.

Come sfruttare Linkedin al meglio e aumentare i collegamenti? Ecco 6 consigli:

1 – La pagina deve avere una sua personalità, deve essere ben riconoscibile dal punto di vista grafico attraverso l’utilizzo di logo e banner. Deve anche includere i link al sito web ufficiale, al blog e agli altri canali social.

2 – È bene che i tuoi collaboratori si connettano alla pagina aziendale: dipendenti e colleghi hanno una loro personale rete di contatti che consentirà di ampliare la portata dei tuoi collegamenti e contenuti.

3 – Pubblica regolarmente dei contenuti di valore, riguardo ciò cui stai lavorando. Sfrutta il blog aziendale e inserisci aggiornamenti d’interesse per il target di clienti a cui il tuo business si rivolge. Interagire, poi, con i follower è molto importante.

4 – Puoi anche usufruire del servizio di advertising a pagamento. Si possono creare degli annunci di testo per pubblicizzare prodotti e/o servizi a un pubblico targettizzato. Grazie ai contenuti sponsorizzati si ha la possibilità di accrescere le visualizzazioni dei propri contenuti.

5 – Se lo ritieni utile, usa le Pagine Vetrina. Si tratta di estensioni delle pagine aziendali utilizzate per la promozione di un servizio in particolare o una iniziativa specifica. Se ne possono inserire fino a 10, attivando su queste delle campagne a pagamento.

6 – Segui le aziende con cui collabori e/o i tuoi fornitori.

Infine, uno dei modi migliori per aumentare la visibilità della tua pagina Linkedin è di partecipare attivamente ai gruppi, da selezionare accuratamente perché siano coerenti con il tuo business. L’attività all’interno dei gruppi consente di entrare in contatto con tanti professionisti del tuo settore ed altre aziende, e ti permette anche di rafforzare la tua reputazione online. È fondamentale interagire e partecipare a discussioni con gli altri utenti, condividendo la propria esperienza: è sicuramente un ottimo metodo per generare visite verso la tua pagina aziendale.

 

Cos’è il Social Media Marketing?

 

Negli ultimi anni qualunque tipo di business si è ritrovato a fare i conti con le immense potenzialità del web, per aumentare la propria visibilità, controllare la reputazione e sfruttare al meglio il grande bacino di utenti raggiungibili attraverso un sito web ufficiale o i social network.

La realtà è che oggi praticamente tutti possiedono un profilo su uno dei social media più famosi, che sia su Facebook, Twitter, Youtube o Instagram… il numero di questi spazi “sociali” è in continuo aumento, ed è giusto che non solo i privati, ma anche le aziende, le organizzazioni e i professionisti ne comprendano il potenziale.

Sai cos’è il Social Media Marketing?

 Per Social Media Marketing intendiamo tutte quelle attività condotte sui social media allo scopo di accrescere la consapevolezza del marchio, individuare consumatori potenziali, comunicare il concept della propria attività e costruire significative relazioni con i clienti.

Nell’era di Internet, dei Tablet e degli Smartphone, si sta diffondendo quindi un nuovo modo di fare advertising (promozione e pubblicità online), ed è proprio il Social Media Marketing: utilizzando i social network più adatti al tipo di business che si intende promuovere e al target cui si vuole arrivare, un’azienda ha la possibilità di accrescere notevolmente la propria visibilità (entrando in contatto virtualmente con la potenziale clientela) e di migliorare l’attività imprenditoriale (ascoltando i suggerimenti, i consigli e le eventuali critiche dei clienti). Tale scambio crea un autentico rapporto tra azienda e consumatori che, se gestito bene, può diventare un’opportunità da non perdere!

Questo è il tipo di comunicazione che garantisce il consolidamento del nome e della popolarità di un brand: infatti, prevede che ogni utente aderisca in modo assolutamente spontaneo alla promozione.

L’importanza di creare un piano

Dopo aver attentamente analizzato il business in questione e i punti di forza che si intende promuovere, è fondamentale stabilire un piano strategico, che preveda le azioni da realizzare e i tempi stabiliti entro cui muoversi.

Queste azioni sono molteplici: si parte dalla gestione e dal monitoraggio dei canali attraverso degli strumenti dedicati, passando per il rafforzamento della community, mediante l’attenzione ai contenuti e all’interazione, per il customer care, fino all’analisi dei risultati e la verifica delle strategie messe in campo.

Il Social Media Marketing come strumento indispensabile per imprese di ogni settore e dimensione

Il Social Media Marketing spesso viene inteso in due modi assolutamente diversi, ed entrambi poco reali: da una parte si pensa – erroneamente – che avere una pagina o un profilo sui social voglia dire lasciare che il nipote/cugino di turno gestisca la presenza aziendale online pubblicando ogni tanto qualche fotografia, senza alcun piano o preparazione, d’altra parte non è detto che si debba per forza disporre di mezzi importanti, o di essere una grande azienda, per avvalersi di un social media manager.

È importante che si faccia anche poco, ma con dedizione e metodo, sia che si tratti di una piccola-media impresa, una startup o un business individuale. Un professionista sa orientare le strategie sui social anche in base alle necessità e alle dimensioni dell’azienda.