Twitter può far crescere il tuo business?

Twitter in un’attività di Social Media Marketing

Come iniziare ad utilizzare Twitter?

Questo blog ha lo scopo di approfondire di volta in volta vari aspetti del Social Media Marketing, analizzando ogni piattaforma secondo le sue funzioni, le sue regole e i migliori metodi di utilizzo. Oggi soffermiamoci su Twitter. Apparentemente più di nicchia rispetto a Facebook, ma comunque molto amato dagli utenti che lo frequentano quotidianamente. Si può forse definire ancora sconosciuto per le aziende nostrane, specialmente di piccole e medie dimensioni.

Twitter raccoglie più di 288 milioni di utenti al mese, e di questi 4,7 milioni sono registrati in Italia. Twitter offre ai suoi utenti non solo informazioni in tempo reale, ma anche la possibilità di interagire e “condividere” un evento, una notizia, o commentare con gli altri utenti un fatto o anche un programma televisivo! Consente di condividere contenuti in maniera istantanea ed entrare in contatto con le altre persone e le aziende in tutto il mondo.

Grazie a Twitter le aziende hanno la grande occasione di raggiungere potenziali clienti che sono interessati a quello che possono offrire. Gli obiettivi di marketing e le modalità di utilizzo possono essere di diverso tipo. Naturalmente ogni attività di marketing prevede prima la stesura di un piano di comunicazione adatto alle esigenze dell’azienda in questione, non sempre tutti i social network sono utili per determinati settori o prodotti. I punti di seguito riguardano strategie in cui Twitter è previsto e consigliato!

 

Grazie a Twitter puoi svolgere le seguenti 5 attività:

Fare Personal Branding. Puoi presentarti in prima persona, come libero professionista o in quanto membro dell’azienda, per promuovere la tua professionalità e le tue competenze.

Diffondere contenuti dal Blog aziendale. In questo modo puoi far conoscere la tua azienda ad un pubblico più ampio. Ti sarà possibile accrescere le visite al sito e le occasioni di acquisire dei contatti qualificati.

Promuovere e gestire gli eventi. Twitter è il social perfetto per condividere e pubblicizzare in real time delle attività relative ad un evento o una manifestazione. Consente ad un’azienda di richiamare un pubblico più ampio e interagire istantaneamente con esso.

Customer Services. Il 73% delle imprese ha capito che può usare Twitter per rispondere in maniera semplice e veloce alle domande degli utenti. Ciò ti permetterà di instaurare relazioni solide con i clienti e creare un’ottima brand reputation.

Promuovere un particolare prodotto (o progetto). Tramite la creazione di uno specifico account Twitter o di un apposito hashtag dedicato, potrai far ottenere una maggiore visibilità a singoli prodotti/servizi o attività offerte dall’azienda.

 

Cosa devi fare per iniziare?

  • Creare un profilo aziendale in modo efficace

L’account Twitter della tua azienda otterrà più visibilità e potrà presentarti efficacemente sul web. È importante quindi renderlo perfetto e curarlo nei minimi dettagli. L’immagine del profilo (preferibilmente il logo), la piccola biografia di presentazione e i Tweet pubblicati devono raccontare la tua identità aziendale, le competenze e i punti di forza.

  • Cercare, osservare e analizzare il target di riferimento

Attraverso le ricerche tramite Hashtag, avrai l’occasione di monitorare il comportamento dei competitor principali della tua azienda. Valutare le loro attività e trovare un’audience già qualificata, interessata al settore in cui lavori. Puoi ascoltare le conversazioni maggiormente rilevanti sui topic che ti riguardano, partecipando e cercando di rintracciare degli utenti attivi e potenziali clienti.

Per ulteriori consigli su come gestire un profilo Twitter vai a questo articolo!

 

Segui la pagina Facebook!

5 motivi per aprire un blog aziendale

Stai pensando di aprire un sito e non sai se inserire anche un blog aziendale?

Il blog aziendale è davvero utile per la tua attività di marketing online! Scopri perché!

Bisogna ammettere che oggi alcune PMI italiane non sono ancora del tutto convinte dell’importanza di aprire un blog aziendale (o corporate blog). E ciò accade nonostante sia stato verificato che i blog consentono di fare content marketing in modo pienamente efficace.  Diciamo meglio: le aziende che hanno un blog aggiornato trovano nuovi clienti più facilmente e spendendo meno soldi rispetto a quelle che non hanno un blog. Di conseguenza, le PMI che decidono di creare un blog aziendale hanno un bel vantaggio competitivo rispetto alle altre. Insomma, se possiedi una PMI, affrettati a creare un blog aziendale o comincia a gestire al meglio quello che hai già.

Di seguito ho elencato alcuni vantaggi che un blog aziendale può offrire ad una PMI, se gestito in modo professionale. I dati statistici citati nei 5 punti sono da riferirsi agli USA. Ma ciò non significa che anche in Europa e in Italia non si stia andando rapidamente in quella direzione!

Avere un corporate blog consente alle PMI di:

1-Generare fiducia nei propri clienti potenziali

L’81% degli utenti statunitensi ripongono fiducia nei contenuti presenti nei blog aziendali. Per questo motivo, una PMI ha la possibilità di apparire più autorevole ed affidabile se nel proprio blog inserisce dei contenuti di valore oggettivo.

2-Dare una spinta al marketing online

Il 79% degli responsabili di marketing indica il corporate blogging come lo strumento più valido per fare web marketing. Il perché è semplice: i post attraggono traffico relativo al target richiesto e, grazie al copywriting persuasivo, riescono a creare conversioni.

3-Aumentare l’engagement degli utenti

Il 90% degli utenti afferma di giudicare utili i contenuti aziendali pubblicati con lo scopo di offrire soluzioni e spiegazioni ai bisogni specifici dei consumatori. Insomma, anche qui è chiara l’efficacia del blog aziendale sviluppato con contenuti validi e utili per i consumatori.

4-Fornire contenuti personalizzati al target

Il 78% dei responsabili marketing indica il futuro del marketing online nella diffusione di contenuti di qualità, definiti in base alle necessità del target. I contenuti web creati espressamente per i potenziali clienti sono un impareggiabile strumento di marketing.

5-Aumentare il traffico verso il sito aziendale

Se si decide di aprire un blog aziendale, questo fornirà senz’altro un aumento del traffico verso il sito web o l’e-commerce che contiene il blog. Il numero delle pagine indicizzate su google sarà superiore addirittura del 434% rispetto alle PMI che non possiedono un blog. Ecco un’ennesima prova del fatto che un blog aziendale è capace di intercettare grandi quantità di traffico targettizzato.