Snapchat: come utilizzarlo per le aziende?

social media

 

Cos’è e come funziona Snapchat lo avevo raccontato in un articolo di un paio di settimane fa, anticipando che avrei presto scritto un altro post sul suo utilizzo in una strategia di social media marketing per le aziende. Ed eccoci qui… promessa mantenuta!

Snapchat per le aziende

Snapchat, molto utilizzato da adolescenti e giovani adulti, è recentemente passato dall’essere considerato una piccola piattaforma dove condividere foto e video tra amici, all’incarnare un nuovo strumento di marketing che si è affermato sempre di più.

Ma sfruttare questo social per raggiungere il target desiderato risulta molto complesso: ogni foto o un video pubblicato scompare non appena viene visualizzato… Per questa ragione bisogna ottenere il massimo risultato da questi pochi secondi di visibilità. È quindi indispensabile una strategia adatta.

Prima di tutto fatti una domanda: qual è il tuo target?

Vuoi sapere se Snapchat può esserti utile in una strategia di social media marketing?

Basta porsi una domanda essenziale: a chi ti stai rivolgendo? Chi sono i tuoi clienti? Questo social può esserti di aiuto se si tratta di arrivare agli adolescenti, al massimo agli universitari. Sono loro infatti a rappresentare lo zoccolo duro dell’utenza, anche a causa della sfiducia che i più giovani nutrono talvolta  nei riguardi di Facebook, dove spesso ci si imbatte ormai in mamma e papà. È rilevante poi la zona geografica: gli USA restano il mercato più importante, ma adesso anche in Italia l’app viene abbastanza utilizzata.

Utile a tutti o solo ad alcuni?

Snapchat rappresenta senz’altro una nuova forma di comunicazione e per questo uno dei consigli che bisogna dare a coloro che vogliono utilizzarlo all’interno di un piano di social media marketing è quella di provarlo! Scaricate l’applicazione e studiatela per un po’ di tempo, per capirne meglio il linguaggio nuovo e originale, diverso da quello degli altri social media.

Per quanto riguarda poi i settori di riferimento, ci sono ambiti come la moda e il turismo per i quali questa piattaforma è una buona occasione. Ad esempio, in America le grandi aziende, grazie ad un canale Snapchat, riescono a creare un rapporto più stretto coi propri follower e a rafforzare il proprio brand grazie alla condivisione di contenuti speciali che non vengono pubblicati in altri canali social. Entrando nel dettaglio, ecco una delle tecniche d’uso più diffuse: molte aziende dell’ambito fashion condividono foto e video dei backstage di una sfilata o di un servizio fotografico. In tal modo, il settore fashion-luxury è riuscito ad entrare in sintonia con il suo target raccontandosi in un modo nuovo e facendo entrare il pubblico in luoghi e momenti che prima erano segreti. Snapchat è il mezzo migliore per raccontare un live in modo da rendere partecipi i propri seguaci delle attività aziendali e farli sentire protagonisti.

Un suggerimento alle medie e piccole aziende: utilizzate Snapchat inserendolo nella vostra strategia social e instaurando un rapporto diretto coi vostri follower tramite messaggi diretti nelle chat e concedendo anche dei coupon, dei buoni, così da incuriosirli, fidelizzarli e quindi trattenerli sull’account aziendale.

Infine, questa app è il luogo ideale in cui promuovere e presentare al pubblico i nuovi prodotti, prima di immetterli sul mercato, ottenendo anche interessanti feedback. Gli utenti in questo modo si sentiranno importanti, avendo accesso a contenuti inediti che li legano ancor di più al marchio, e cercheranno di non perdere i vostri aggiornamenti che, dopo poche ore dal caricamento, saranno cancellati automaticamente.

Articolo di Alessia Vecchione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *