Linkedin: 5 suggerimenti per valorizzarti

linkedin consigli

A giugno di quest’anno LinkedIn è stato acquisito dalla Microsoft per più di 26 miliardi di dollari, e ad oggi può contare 450 milioni di privati e 4 milioni di imprese iscritte. È senz’altro uno strumento molto valido per creare una rete di rapporti, di relazioni e imbastire degli scambi professionali. Linkedin è una social perfetto per definire il proprio personal branding e, per quel che concerne le aziende, per rinforzare la brand awareness.

Avendo approfondito a lungo le potenzialità di questa piattaforma, ho voluto raccogliere 5 suggerimenti pratici per sfruttare Linkedin al massimo e trarne benefici per il proprio business. Naturalmente è fondamentale dare vita ad una community interessata al tuo settore e fare in modo che sia attiva, intuendo i bisogni del tuo target e offrendo loro idee e soluzioni.

Una cosa importante da fare su LinkedIn, attraverso la pagina aziendale o il profilo personale, è pubblicare contenuti in tempi ben definiti. LinkedIn deve entrare in pieno nei tuoi piani editoriali, bisogna pianificare aggiornamenti costanti.

1.Il Contenuto: pubblica post interessanti

Per prima cosa bisogna scegliere bene il contenuto.  E qual è il miglior modo? Aggiungi sempre un’immagine ad alta risoluzione: è stato dimostrato che una bella immagine di qualità aumenta di molto i click sul post. Usa poi una call to action adatta ad attrarre gli utenti e che li spinga a cliccare sul tuo link (tipo “risparmia tempo e soldi” oppure “scarica con un click”).

L’argomento del post? Senza dubbio devi parlare della tua attività… ma non solo! Pubblica post di interesse per il tuo settore, o su eventi concernenti il tuo business.

2.Favorisci la condivisione dei tuoi contenuti da parte di dipendenti/collaboratori o clienti

I dipendenti e i clienti dovrebbero sempre essere i primi portavoce del tuo brand o della tua attività. I dipendenti, in particolare, ne sono anche i rappresentanti, invogliali quindi a condividere i contenuti della tua pagina aziendale sui loro profili.

3. Usa LinkedIn Pulse

Cos’è? Pulse è il personal blog che LinkedIn mette a disposizione.

Propone agli utenti una visione approfondita dei temi al centro della tua attività. Pulse ti permette di arrivare ad un gran numero di persone, raccogliendo molte interazioni in poco tempo. In questo caso, trattandosi di una piattaforma interna al social in questione, senza link che rimandano all’esterno (siti o blog di tua proprietà), ed essendo quindi contenuti nativi di Linkedin, il social stesso sceglie di diffonderli maggiormente.

Gli articoli che ottengono migliori risultati sono quelli che contengono titoli esplicativi, testi non troppo lunghi e immagini ad alta risoluzione.

linkedin-pulse

4. Sii costante

Mantieni sempre costanza nelle pubblicazioni. È indispensabile per la tua strategia di social media marketing. I contenuti pubblicati dovrebbero in teoria essere almeno 1 al giorno, al massimo puoi alternare, un giorno sì e uno no. Preferisci sempre un taglio professionale, sia se pubblichi video, report, che immagini e articoli.

5. Consulta LinkedIn Analytics

Monitorare i dati degli insight è fondamentale. Sono tre i parametri che devi analizzare e tenere sotto controllo: impression (quante persone hanno visto il tuo contenuto), engagement (le interazioni con il post) e i click. Il tuo obiettivi devono essere: accrescere l’engagement (costruendo un sentimento di fiducia negli utenti) e aumentare i click al sito web.

Avete altri consigli? Scriveteli qui sotto!

Articolo di Alessia Vecchione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *