Social Media Marketing e Psicologia

Social Media Marketing e Psicologia

3 modi per utilizzare la Psicologia nel Social Media Marketing

Lo sappiamo, i social media tendono ad amplificare diversi comportamenti umani, e la psicologia che è alla base della vita online degli utenti è la medesima che ne domina la vita reale. Per i professionisti che si occupano di Social Media Marketing, attività che cerca di stimolare le persone per raggiungere determinate reazioni, sapere cosa le spinge e genera i loro comportamenti è un requisito fondamentale per sviluppare un’efficace strategia sui vari canali social.

1.La familiarità. È una delle basi della psicologia dell’uomo: più conosci e vedi qualcuno, più questo ti risulterà gradito, specialmente se ha qualcosa di stimolante o importante da comunicare. Lo stesso presupposto può valere anche per il Social Media Marketing… bisogna rendere l’azienda o il prodotto più visibile, organizzare una presenza online capillare, sempre grazie a dei contenuti di valore. Il branding si fonda infatti sul principio di familiarità, facendo sì che il marchio venga mostrato molte volte agli utenti, e generando proprio quel sentimento di familiarità che li porterà ad individuarlo (e a comprarlo) quando lo vedranno nei negozi.

2. La reciprocità. Si tratta di dare qualcosa alle persone, ottenendo qualcos’altro in cambio: chi riceve un qualsiasi tipo di vantaggio, in genere sente di dover contraccambiare. Sui social network e sul web questo principio trova conferma nella filosofia che c’è dietro ai concorsi oppure alle “offerte” e ai coupon. Se vuoi che gli utenti mettano un “mi piace” o condividano qualcosa, come un post o un evento, questi saranno più predisposti a farlo se gli darai un beneficio, come la possibilità di prendere parte ad un concorso o ricevere un premio. Allo stesso modo, se offri agli utenti l’accesso a un particolare contenuto, ti sarà più semplice raccoglierne la mail o i dati personali.

3. L’appartenenza. In un gruppo di persone, se vieni coinvolto in una interazione positiva, ciò accresce il tuo sentimento di appartenenza a quella compagnia. Può sembrare una riflessione stupida, ma tante aziende pare non abbiano compreso quanto il “parlare” alle singole persone direttamente aiuti a potenziare la relazione tra il brand e i suoi clienti, effettivi e potenziali. Questo vuol dire che le imprese non devono soltanto rispondere alle domande e ai commenti, ma che devono anche cercare di creare un’interazione personale con gli utenti. Ad esempio, se un’azienda condivide o commenta il post di un fan, per quest’ultimo si tratta di qualcosa di molto gratificante, e per il marchio di un’opportunità per rafforzare il legame con gli utenti e anche per scoprire dei contenuti nuovi.

Segui la pagina Facebook!

 

Hai deciso di investire su Facebook? Ecco come creare delle inserzioni efficaci!

 

Quanto è importante utilizzare le inserzioni Facebook per dare una spinta al nostro business?

In media, Facebook conta ogni giorno circa 1,18 miliardi di utenti attivi, molto trasversali, che vanno dagli amministratori delegati, agli studenti, alle imprese. E anche se quasi ogni strato della società sia chiaramente presente sulla piattaforma, trovare un contatto con potenziali consumatori dal punto di vista del marketing non è sempre facile.

Per un marchio o un’impresa, la pubblicazione su Facebook da sola non basta più, soprattutto per coloro che sono all’inizio. Certo, potete decidere di spendere dei soldi sulle inserzioni per spingere le persone che non vi conoscono sulla vostra pagina Facebook e inviarli al vostro sito web, ma tutto ciò funziona solo se si è in grado di farlo!

La prima regola per ottenere questo risultato è di ottimizzare le vostre inserzioni (Facebook Ads), rivolgendo questi annunci al pubblico giusto, al target desiderato. Creare degli annunci ottimizzati è fondamentale per investire il vostro budget PPC con intelligenza e conseguirne un ritorno positivo.

Le 4 le componenti di successo per le inserzioni su Facebook:

  • Componente visiva. La cura del contenuto visivo non rappresenta solo un vantaggio dal punto di vista dell’algoritmo di Facebook, ma consente anche una maggiore probabilità di essere condivisi e ricordati rispetto ai contenuti di testo. Il consiglio? Non importa quale tipo di annuncio si va a creare, l’immagine deve essere visivamente accattivante.
  • Rilevanza. È fondamentale per il successo di una pubblicità. Ricordate, si spendono soldi quando qualcuno vede o fa clic sul vostro annuncio (a seconda delle impostazioni scelte). Se state mostrando un annuncio non rilevante per il target di destinazione, state perdendo tempo e denaro, e probabilmente non raggiungerete il successo agognato con qualsiasi tipo di pubblicità.
  • Proposta di valore. Una proposta di valore mostra all’utente perché dovrebbe cliccare sul vostro annuncio per conoscere meglio il prodotto/servizio che gli offrite. In cosa il vostro prodotto o servizio è diverso dagli altri? Perché le persone dovrebbero fare clic sull’annuncio e visitare il vostro sito web?
  • Una chiara call to action. Creare un annuncio bello e rilevante è importante, ma senza un’efficace call to action (CTA), l’utente potrebbe non sapere cosa fare dopo. La regola è aggiungere un CTA del tipo “Acquista ora e risparmia X%”, o “L’offerta termina presto” e trasmettere un senso di urgenza. Il vostro CTA dovrebbe incoraggiare le persone a fare clic sull’annuncio immediatamente.

 

Conosci questi 5 strumenti Seo gratuiti?

 

In questo post analizzerò i cinque strumenti Seo più importanti, e gratuiti, che ogni professionista dovrebbe conoscere e utilizzare abitualmente. La Seo, ossia l’ottimizzazione dei motori di ricerca, è una specializzazione che richiede competenze particolari, poiché interessa diversi campi contemporaneamente. Bisogna sapere quali sono i propri obiettivi, e quali le priorità in ciascun ambito. Una buona strategia di ottimizzazione implica un certo numero di differenti aree che interagiscono tra loro, e per sua stessa natura ci concede l’occasione di sfruttare la tecnologia a nostro vantaggio. Sono diversi gli strumenti che ci possono aiutare a rendere questa strada percorribile.

Ecco i 5 tool Seo gratuiti che vi consiglio:

1-Google Analytics

Google Analytics è il principale fra tutti gli strumenti Seo che conosciamo, e possiamo definirlo efficace anche solo per il fatto che è messo a disposizione proprio da Google. Con questo tool si possono gestire un certo numero di siti web diversi, basterà inserire uno script personalizzato di analisi sul vostro sito e potrete monitorare tutti i dati comportamento degli utenti, il traffico, e i tassi di conversione. Si tratta di uno degli strumenti  più validi per valutare l’efficacia di una campagna. 

2-Open Site Explorer

Open Site Explorer in particolare serve ad analizzare i link in entrata. Diciamo che aiuta a determinare e studiare tutti quei collegamenti che puntano al vostro sito. Questo tool è gratuito ed è davvero molto utile per individuare la crescita di un dominio, e anche per esaminare i concorrenti e scoprire quali strategie Seo stanno attuando. Valido anche per eliminare i link difettosi e scegliere i percorsi migliori per lo sviluppare i backlink.

3-Google Search Console

Google Search Console in realtà è uno strumento, sempre gratuito, complementare a Google Analytics. Vi procurerà una serie di informazioni dettagliate e strategie relative alle prestazioni del vostro sito. Vi avvisa sulla qualità della funzionalità del sito, o su possibili violazioni alle leggi di Google. Fornisce informazioni sull’indicizzazione del sito, e consigli per la Seo, ad esempio riguardo i tag title e le meta description.

4-Google Keyword Planner

Ideato per AdWords, molto efficace per quanto riguarda la ricerca delle keywords. Con questo strumento si possono formulare tantissime nuove idee per le frasi e le parole chiave, e conoscere alcuni dettagli come il livello di competizione per gli obiettivi futuri ed il volume di ricerca.

5-Seotestonline

È l’ultimo degli strumenti Seo gratuiti per oggi. Molto facile da utilizzare per fare un’analisi del vostro sito e di quelli dei competitor. In pochi secondi vi saprà fornire molte informazioni utili per migliorare il vostro sito, correggere alcuni errori o per comprendere quali sono gli sbagli più gravi, tutto questo gratuitamente e attraverso una bella grafica.

 

Quali saranno i migliori eventi sul digital marketing del 2017?

 

Il nuovo anno sarà un anno costellato di eventi interessantissimi: così oggi ho deciso di proporvi una lista degli appuntamenti più rinomati sul digital e web marketing del 2017.

Partecipare a questi eventi è sempre un’ottima occasione per tenersi al passo con le novità, incontrare altri professionisti e appassionati di web, e discutere alcuni argomenti chiave, mettendo a confronto il proprio punto di vista con le idee di grandi esperti del settore! Gli incontri sono sempre momenti di condivisione, crescita e scambio.

Ecco, allora, gli eventi più importanti in programma per questo 2017:

Local Strategy

28 gennaio|Bologna: si tratta di un evento dedicato in particolare al Local Search Marketing. È una buona occasione per comprendere meglio come funziona il local, intuirne le tante potenzialità e studiare tecniche di promozione locale tramite dei case study e altrettanti best practice.

World IA Day

18 febbraio | Roma: un meeting davvero interessante che sarà dedicato all’architettura dell’informazione.

Global Summit Marketing & Digital

22-23 febbraio | Lazise (VR): l’evento sarà incentrato sulla valorizzazione delle innovative tecniche di business aziendale con particolare attenzione al panorama digital.

Meet Magento IT

2-3 marzo | Milano: sarà la 4° edizione di questo famoso convegno che mette insieme i più grandi player dell’eCommerce globale.

Top Marketing

29 marzo | Milano: uno dei più importanti eventi sul mondo della comunicazione e del marketing. L’edizione di quest’anno si arricchirà di tanti convegni, elencati nel dettaglio all’interno del programma della manifestazione.

Be-Wizard!

31 marzo-1 aprile | Rimini: evento di portata nazionale sul Digital Marketing. Il focus della manifestazione sarà proprio  la Digital Experience.

Adwords Experience

14-15 aprile | Bologna: un laboratorio di strategie ed esperienze di ottimizzazione, destinato ad aziende e professionisti che utilizzano Google AdWords per promuovere i loro prodotti e/o servizi. L’appuntamento sarà in particolare incentrato sul Search Marketing italiano.

E-commerce Forum

10-11 maggio | Milano: organizzato da DigitalEvents e sostenuto dal Consorzio Netcomm, è un’opportunità per i professionisti del settore poichè consente di analizzare al meglio le dinamiche dello shopping online, dando nuovi spunti di riflessione grazie alla partecipazione di ospiti di rilievo.

Web Marketing Festival

23-24 giugno | Rimini: si tratta di uno degli eventi considerati più completi sul Digital Marketing, appuntamento al Palacongressi di Rimini.

Richmond Marketing Forum

23-24 maggio | Artimino (Prato): evento di riferimento sul Marketing in Italia.

Marketing Business Summit

Data da definire | Bologna: l’evento sarà dedicato al Digital e Web Marketing.

 

Web Marketing? I 5 libri da non perdere!

 

Lo abbiamo già detto e comprovato, senza una strategia di web marketing è praticamente inutile essere presenti online. La vostra visibilità e reputazione dipendono proprio da queste strategie, e ci sono molti libri che possono aiutarvi a comprendere meglio di cosa parliamo!

Insomma, se volete dare vita a delle campagne di marketing sul web vantaggiose per la vostra attività, dovete prepararvi un pò, studiando prima le basi e poi le strategie migliori consigliate da professionisti che negli ultimi anni sono divenuti dei veri e propri guru. 

Ma come muovere i primi passi? Come fare ad avere una visione precisa ed approfondita dell’argomento? In questi anni sono stati scritti tantissimi libri sul web, content marketing, inbound marketing, SEO, Google AdWords, Facebook/Twitter/Instagram Advertising, che si rischia davvero di leggere testi un po’ a casaccio, scegliendo spesso un titolo non adeguato alle nostre esigenze…

Anno nuovo, letture nuove: in questo articolo ho voluto elencare i 5 libri che meglio vi introdurranno nel meraviglioso mondo del web marketing!

Ecco i 5 libri sul web marketing che vi consiglio:

Web marketing per le PMI. Seo, email, app, Google, Facebook & Co. per fare business

di Miriam Bertoli e L. Conti

web marketing

Questo libro vi guiderà step by step nella definizione di un piano di web marketing, presentandovi tutti gli strumenti in modo da conseguire dei buoni risultati. Inoltre descrive in modo chiaro i molti termini tecnici e le novità del web. È stato scritto pensando agli imprenditori, ai responsabili commerciali, a professionisti e studenti interessati a questo settore.

 

 

 

 

 

 

Web marketing for dummies

di Luca Conti

web marketing

Se credi che il web marketing sia un argomento comprensibile solo a una ristretta nicchia di persone, beh, ti sbagli! Questo testo è in grado di introdurre chiunque alle incredibili opportunità del marketing online. Parte dai concetti basilari, e mostra i metodi e gli strumenti necessari per raggiungere il tuo obiettivo attraverso semplici strategie, alla portata di tutti.

 

 

 

 

 

 

Social media marketing. Strategie e tecniche per aziende B2B e B2C

di Guido Di Fraia

social media marketing

 

Questo libro è un vero e proprio strumento pratico, ma riesce anche ad approfondire a la parte teorica. È pieno di suggerimenti e istruzioni operative.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

SEO Power: Strategie e strumenti per essere visibili sui motori di ricerca (Web & marketing 2.0)

di Giorgio Taverniti

seo

Si tratta della seconda edizione di SEO Power. Non è solo un aggiornamento, ma affronta più nel dettaglio certi aspetti e illustra nuovi topic che rendono questa edizione ancora più completa. Oltre a trattare nuovamente i capitoli su indicizzazione, ottimizzazione e penalizzazioni, il libro tocca tutti i  più recenti argomenti in materia, come ad esempio le strategie per ottenere link, l’analisi di Penguin e Panda e la social search di Google.

 

 

 

 

 

Web marketing facile per tutti. Trasformare l’idea nel cassetto in un progetto web di successo

di Andrea Maggiolo

Web marketing

Si rivolge a coloro che vogliono dare vita ad un progetto, ma risulta essere un aiuto efficace anche per le aziende che non si avvalgono ancora di strutture dedicate al web marketing.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Quali strumenti di copywriting utilizzare?

 

Quanto è importante saper scrivere in maniera persuasiva? Serve un buon copywriting per il web? Tantissimo!

Oggi gran parte della comunicazione aziendale, e non, è incentrata sulla presenza online, e quindi è diventato fondamentale “ottimizzare” i canali digitali per ottenere il miglior risultato in termini di conversioni ed immagine.

Il sito web, i social network, le sponsorizzazioni, gli annunci, i blog vanno curati da persone che sanno scegliere sapientemente le parole giuste e il tono della comunicazione! Non si tratta di una scelta personale del copywriter in questione naturalmente, ma il linguaggio da usare si struttura a seconda dell’azienda, del prodotto o servizio offerti e soprattutto coerentemente col target a cui ci si rivolge.

In questo articolo ho voluto elencare alcuni strumenti utili per coloro che lavorano con la scrittura, app e piattaforme valide per realizzare efficientemente dei buoni contenuti. Sono due le domande da tenere in considerazione per quanto riguarda la ricerca di questi tool

1) Come individuo gli argomenti da trattare e i trend?

2) Come organizzo le idee e la ricerca?

Tool per trovare argomenti di tendenza

Quando decidiamo di pubblicare su di un argomento dobbiamo prima di tutto chiederci se può interessare la nostro target e poi come il topic in questione sia già stato trattato! Ovviamente, oltre al reperire alcune informazioni da fonti selezionate e autorevoli, dobbiamo poi pensare a cosa inserire nel post “di nostro”. Il contributo personale al contenuto è fondamentale!

Fortunatamente esistono diversi strumenti che ci permettono di valutare numericamente il coinvolgimento del pubblico. Se digitiamo alcune keyword nella barra di Google ed esaminiamo i risultati, avremo gli argomenti più di tendenza sotto i nostri occhi.

Ma se parliamo di Seo, ci sono molti tool a pagamento che ci aiutano a  ricercare le giuste parole chiave per fare in modo che il nostro post trovi un buon posizionamento su Google. Gli strumenti per il copywriting che ho inserito in questo elenco sono utilissimi per trovare gli argomenti più in voga e le keyword più rilevanti:

Come organizzare la scrittura e le idee?

Il copywriting è un’attività sempre molto collegata al leggere e al tenere traccia di interessanti post letti! Spesso ci imbattiamo in un bell’articolo ma non possiamo leggerlo subito, e capita che ce ne dimentichiamo o non lo troviamo più… Per salvare articoli e video consiglio l’applicazione Pocket, utilizzabile anche senza connessione internet. Pocket mette a disposizione anche una piattaforma social dove si può vedere ciò che gli amici leggono ed è possibile  condividere le nostre letture più amate.

Gli strumenti inseriti nell’elenco qui sotto servono per organizzare i contenuti che abbiamo trovato interessanti, spesso utili come fonti:

Se infine cerchi anche un calendario editoriale, CoSchedule è un’ottima scelta!